Social Innovation

La ricerca mostra che un ufficio più felice è un ufficio più produttivo. Ma cosa rende i dipendenti felici? Brevi pause alla macchina del caffè? Meno riunioni ogni giorno? Il capo che se ne va a casa? È una domanda che le aziende di tutto il mondo si sono poste per anni e una nuova parte dell’intelligenza artificiale (IA) potrebbe avere la risposta.
Con l’inserimento sempre più su vasta scala dei dati personali online, stiamo facilitando ai criminali il compito di scoprire le informazioni necessarie per ottenere password, account di accesso e persino per rubare le identità.
In un mondo che diventa sempre più urbanizzato, le città cercano di costruire verso l'alto piuttosto che in piano. Ma come si possono far arrivare le persone a queste grandi altezze?
I giorni in cui la nostra sicurezza era nelle mani del forte e potente sono ormai lontani. I dati informatici sono la nuova forza. Nel mondo di oggi, caratterizzato da una criminalità senza precedenti e da intensi controlli sulla sicurezza, l'intelligenza artificiale (IA) sta diventando il nostro nuovo supereroe.
Quando nel marzo del 2011 il Giappone orientale è stato scosso da un forte terremoto, il paese ne è uscito completamente devastato. Insieme alla devastazione causata dal terremoto e dal conseguente tsunami, il Giappone ha affrontato anche l’incidente nucleare civile più grave degli ultimi anni.
Negli anni 1690, un teologo di nome Caspar Neumann inviò al segretario della London Royal Society un insieme di documenti che aveva raccolto sul numero di nascite, matrimoni e decessi tra gli anni 1687 e 1691 nella città di Breslau, in quella che all’epoca era la Bassa Slesia. Il segretario diede questo materiale al matematico e astronomo Edmund Halley, il quale lo usò per compilare una tavola delle età delle persone alla loro morte, al fine di ricavarne la probabile aspettativa di vita di una persona in base all’età. La “tavola di sopravvivenza” (o “tavola di mortalità”) risultante, contenente in effetti i primi dati attuariali della storia, fu usata per calcolare la rendita vitalizia da pagare per una data somma di denaro.
Se fino a qualche anno fa la biometria era ancora fantascienza, come ad esempio nel film Minority Report, oggi questa tecnologia sta prendendo sempre più piede tra i consumatori e le aziende, grazie ai benefici che è in grado di apportare.
Mancano ancora molti anni prima di avere un robot a nostra completa disposizione, ma l’intelligenza artificiale (IA) ha già avuto un profondo impatto sull’ambiente di lavoro. Sebbene alcuni critici temano la fine dei posti di lavoro per gli esseri umani, gli esempi effettivi di applicazione hanno dimostrato che, quando lavorano insieme, umani e robot possono produrre risultati estremamente efficienti e positivi.